Orientamento scolastico e professionale

Premessa

La transizione dall’adolescenza alla vita adulta, che si realizza sul piano della realtà nella scelta università-lavoro, rappresenta, spesso, un momento vissuto con estremo disagio da parte del ragazzo. In questo periodo l’adolescente si trova ad affrontare situazioni sempre più complesse che richiedono in tempi ristretti risposte adeguate. Il passaggio dal mondo scolastico a quello universitario o lavorativo può e deve essere considerato un processo di sviluppo e di crescita dell’individuo e in questo senso l’orientamento rappresenta uno strumento di sostegno nell’evoluzione di tale processo diminuendo così la possibilità che si verifichi un disagio psicologico nel ragazzo stesso.

Obiettivo

L’orientamento si basa su una serie di attività tese a sviluppare nello studente la capacità di progettare il proprio futuro attraverso la presa di consapevolezza del proprio essere, delle proprie capacità e aspettative. In particolare attraverso un supporto cognitivo e psicologico lo studente verrà aiutato a compiere una scelta basata su una valutazione integrata delle proprie caratteristiche personali e di quelle del contesto socio-economico e formativo.

L’orientamento è uno strumento efficace e significativo contro la dispersione scolastica.

Destinatari

  • studenti della scuola secondaria di I grado per quanto riguarda la scelta della secondaria di II grado;
  • studenti della scuola secondaria di II grado in relazione ai diversi momenti dell’iter formativo:
    • nella fase di ingresso, con interventi di sostegno nella fase di transizione dalla scuola inferiore a quella superiore, allo scopo di diminuire il disagio psicologico dovuto ai diversi ritmi di studio;
    • nella fase finale, con interventi orientati alla scelta post-diploma.

Metodologie

Colloqui individuali, somministrazione collettiva di test di personalità e di interessi professionali, discussione di gruppo (circle time)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: